Il GRIDO (Il Blog su Roccalumera e... non solo)

mercoledì 22 ottobre 2008

L'Italia di Berlusconi? verso una dittatura graduale certa!

Cos'è DEMO-CRAZIA? E' o NON è, una forma di Governo nella quale "la sovranità appartiene al popolo" (Art. 1 della Costituzione Italiana), che è libero di esprimere la propria opinione? L'Art. 21 della stessa Costituzione recita: "Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione".

La COSTITUZIONE italiana, che è la Carta fondamentale della Repubblica italiana, "parla" di SOVRANITA' DEL POPOLO, LIBERTA' e di UGUAGLIANZA fra TUTTI. (Art. 3 ) "Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzioni di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali".

La Costituzione Italiana (lo ricordo, entrata in vigore quasi 61 anni fa, esattamente il 1° gennaio 1948) era stata chiara fin da allora. Ma... cosè oggi l'Italia secondo Berlusconi ed il suo governo di centro-DESTRA? E' una Nazione libera? Libera nel senso più ampio e concreto? Sebbene i suoi giochi di prestigio, i suoi lacchè politici, i suoi giornalisti, le sue reti TV, i suoi tanti giornali e quant'altro, vogliono ostinarsi a dichiarare di si, una più attenta analisi dei fatti e degli effetti dei "suoi" provvedimenti politici fanno pensare di no.

Il "Lodo Alfano", adducendo motivi che non esistono, insulta l'intelligenza degli italiani: Così, Belusconi mette fine alle "ingiuste" calunnie di quei cattivoni di Magistrati che (carte alla mano), lo accusano da anni. Silvio, si proclama "immune" (tramite un Decreto Legge che ne velocizza, chissà perchè, l'entrata in vigore) con effetto retroattivo, da ogni condanna imputatagli. "Immune" per un futuro (per lui) non più persegiubile. Ovviamente, non potendoselo fare spudoratamente "ad personam" lo ha allargato ad altre due figure: il Presidente della Repubblica e... il fido Gianfranco Fini. Il prossimo 25 Ottobre, la Sinistra di Veltroni scenderà in piazza per manifestare contro questo governo. Manifestare pacificamente, manifestare come Silvio ed i suoi fecero contro Prodi. Ma ora che a "comandare" c'è il "cavaliere", i cortei pacifici diventano RIBELLI e quindi essendogli indigesti, ne sta ostacolando e denigrando in ogni modo la leggittimità.
.
Fino ad adesso, se non sono stato chiaro, Silvio ha violato (solo da queste due righe scritte), almeno due articoli della Costituzione. Costituzione, che nella passata "sua" legislatura, tentò (è giusto ricordarlo), di modificare. Berlusca, sbandiera la parola libertà, ma l'unica LIBERTA' a cui tiene è la sua! Chi la pensa diversamente da lui, o è un'indegno di fare politica come Veltroni, oppure un giustizialista come Di Pietro. Proprio l'ex magistrato dell'"Italia dei Valori", fra apparizioni TV, Blog e video su You Tube, sta tentando una disperata opposizione, rivelando imbarazzanti argomenti contro il cavaliere, che, con ogni probabilità sono veri. Ma, la maggior parte del popolo italiano è ancora dalla parte di Berlusconi... almeno secondo i sondaggio dello stesso Silvio. Saranno dunque applaudite dagli italiani, domani, le forze di Polizia inviate da Berlusconi in persona a "liberare" le aule delle Università di Città come Roma e Milano, occupate dagli stessi studenti che manifestano? Ufficialmente, l'intera "operazione" ha il solo scopo di permettere a coloro che vogliono studiare di poterlo fare in santa pace... ma... i giovani che stanno manifestando in tutta Italia... avranno pure qualche ragione, magari indotta da una delle tante repressioni volute dallo stesso Cavaliere?
.
Dai pochi punti da me evidenziati, probabilmente non emergono chiari i motivi di una seria preoccupazione che non è solo mia nè solo del sud, ma dell'intera Italia e... oltre. La preoccupazione è che si stia instaurando un REGIME, che non ricorda esplicitamente quello fascista, solo perchè abilmente camuffato dai tanti abilissini AGENTI PUBBLICITARI e PIAZZISTI di Berlusconi. Alla fine, un Di Pietro non dovrà nemmeno fare la fine di Falcone o Borsellino, perchè si troveranno più sofisticate soluzioni, e... quando il campo sarà libero da ogni tipo di "volgari" oppositori, l'Unico vero Sovrano della politica italiana... cambierà radicalmente anche i termini di quello sdolcinato vocabolario da palcoscenico, per... REGNARE! E, qundo l'Esercito occuperà l'isola, perfino un blog da quattro soldi come questo, (che non fa certo paura a nessuno), potrà più "manifestare liberamente il proprio pensiero" come recitava la vecchia Costituzione, (all'Art. 21 dei Principi fondamentali).
.
PER VEDERE IL VIDEO SUL TURISMO IN SICILIA CLICCATE SULLE IMMAGINI (sopra).
________________________________________________________
GUARDA gli ultimi pezzi della mia GALLERIA
GUARDA i VIDEO del mio CANALE You Tube
IO GEOMETRA ho aggiunto un POST

Etichette: , ,

1 Commenti:

  • Giovanni ha scritto:
    “… la maggior parte del popolo italiano …”
    ---------------------------------------------------

    La maggior parte del popolo italiano abbiamo uno stato di generalizzata inconsapevolezza e timore.

    Da un lato ci hanno fatto crescere da generazioni insegnandoci come il sole girava intorno alla terra e mai che ci spiegassero qualcosa di diritto, economia, medicina, psicologia, antropologia, scienze moderne ecc., e purtroppo anche i nostri ragazzi subiscono la stessa violenza didattica.

    Ma d’altronde, più inconsapevoli siamo e meglio ci possono “pascolare”.

    Dall’altro, siamo stretti da una generale politica interessata solo ed esclusivamente ad accrescere il suo benessere, quasi fosse questa la vera costituzione di questa nazione, tanto è vero che, notoriamente, chiunque poi entri negli enti quasi sempre si allinea al sistema “mafioso” di questo Stato.

    Per un altro verso però le nostre tanto blasonate istituzioni sono, a detta di tutti (sottovoce), palesemente presuntuose, prepotenti e prevaricatrice, affette da delirio di onnipotenza nei confronti di un popolo che vedono come mere bestie da soma.

    A tutto ciò si aggiunga che la nostra società è invasa da servi del capitale, picciotti della politica e zerbini dei magistrati, sicché ci siamo ridotti che ormai non parliamo più tra di noi per il timore di quello che poi direttamente o spesso indirettamente e singolarmente può accadere a noi ed ai nostri familiari, come improvvisamente trovarsi senza lavoro, senza la propria attività, trasferiti, intimiditi, minacciati, o anche con un procedimento penale per qualsiasi stronzata che qualche pm allineato di turno si è inventato perché tanto non deve dare conto a nessuno, e così via.

    A mio modesto vedere e per l’altrettanta semplice esperienza di vita in trincea, sb mi sembra solo la punta di un grosso iceberg del capitale e dei podestà, che approfittando degli ormai stantii dinosauri della sinistra e soprattutto dell’incomprensibile pd, ha saputo cogliere il momento di avvilimento del popolo per vincere le elezioni, così come altrettanto nitidamente, lo sceriffo con la vanga è l’evidente avamposto di certa magistratura ed istituzioni che, seppure palesemente di destra, sta cavalcando pure il vuoto lasciato dalla sinistra.

    Infine, abbiamo questo tumore che è la criminalità organizzata per la quale non firmarei neanche una minima moratoria.

    Insomma “... popolo italiano …”, facciamoci gli auguri.

    Di Blogger Adduso, Alle 24 ottobre 2008 20:29  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]



<< Home page