Il GRIDO (Il Blog su Roccalumera e... non solo)

giovedì 10 dicembre 2009

IMPEGNO: Oggi, più di Ieri, meno di domani.



No, credetemi, non è vero (come qualcuno pensa dalle mie parti, credendo di conoscermi), che dei problemi della gente io non me ne frego un c...o. Per questi desideri c'è già la politica e le istituzioni, volete che faccia loro concorrenza?

Il mio desiderio è invece sempre stato che si recuperi un benessere concreto fuori da questa crisi infinita, nella mia Terra così come nei luoghi più desolati del Mondo dove la disparità fra i ceti alti e il popolo è enorme. Ma, per non allontanarmi troppo dal tema Sicilia, dico che: La mia speranza, è che tutti vivano meglio, anzi, il mio desiderio è che stia meglio chi oggi sta peggio, fosse anche a scapito di qualche "barone". No, non credo neanche di essere il Robin Hood degli anni 2000 e non mi faccio illusioni, ma ho la consapevolezza di avere qualcosa di serio da dire ed il desiderio, il forte desiderio, di agire.

Poichè riconosco, che anche scrivendo contemporaneamente non da uno ma da cento blog, (lo fanno in già in molti ed anche meglio di me), non riuscirei comunque ad arrivare oltre gli apprezzamenti e le congratulazioni per le belle parole, mi chiedo: Che fare? Fare politica? No! Ho scoperto che a basso livello (vedi giovani Consiglieri Provincilali), oltre qualche mozione, oltre qualche richiesta, oltre qualche attenzione per tale ponte che cade a pezzi o per impedire che tale altro ponte lo si demolisca senza poterne realizzare uno a regola d'arte... non si va. E allora? Sarà poco, ma intanto continuerò a scrivere.

So che siete in tanti a seguirmi (soprattutto da Catania). Solo curiosità? Beh! non è che io poi vi abbia raccontato grandi eventi quando vi ho offerto il copione del consiglio comunale del giorno prima o la cronistoria di un convegno sull'abusivismo edilizio in zone gravate da Vincolo Paesaggistico o robe del genere.

Ieri sera, dopo venticinque anni di "Maurizio Costanzo Show", si è chiuso un programma che fra le tante sfaccettature dei mille e mille intervenuti di questi anni, passerà alla storia (secondo me), principalmente per le capacità e la linea coerente e costante del conduttore... Costanzo. Insomma, l'uomo che segue un costante obiettivo, nonchè quello che si sa offrire alle necessità della gente, costituendo il tramite fra chi ha e chi non ha, sono persone da cui prendere spunto. Gli obiettivi raggiunti da Maurizio Costanzo in questi anni: ricorderete il ponte di Bagnasco, ricorderete i soldi raccolti per un ragazzino malato, bisognoso di cure importanti, ricorderete anche casi piccoli, ma sempre attenzionati con la massima cura ed impegno. Non dimentico neppure che ad un Maurizio Costanzo scomodo era già stato comminato un attentato per eliminarlo.

Ebbene, occupandoci dei problemi della gente, io e quanti hanno voluto o vorranno condividere il mio "cammino", spero che faremo cosa gradita. Certo, neanche Costanzo, senza telecamere (parole sue), avrebbe potuto fare nulla. Ebbene, internet mi sembra un buon "veicolo" sebbene non l'unico, e quindi altre strade - anche le più empiriche - se Dio vorrà, si dovranno percorrere. Per adesso, Vi anticipo soltanto che, un mio nuovo sito GIORNALE è in dirittura d'arrivo. Per intanto continuatemi a leggeri su "IL GRIDO".
A PRESTO!
__________________________________________
Parliamone anche sul mio profilo FACEBOOK
Leggi l'altro mio blog: "IOGEOMETRA"
Leggi l'altro mio blog: "BONARrigoMOTORI"

Etichette: ,

2 Commenti:

  • Giovanni ha scritto:

    ".. dei problemi della gente io non me ne frego un c...o. Per questi desideri c'è già la politica e le istituzioni, volete che faccia loro concorrenza?

    Bella battuta quella della "concorrenza".

    Se ne fottono persino ostentatamente, ma sanno di avere molti servi, picciotti e zerbini, anche in doppio petto e molti con la macchina e autista a seguito, tutti pasturati tra la gente, che per questo e pure per opportunismo o anche per timore, preferisce spesso non capire. Non tutta ovviamente, ma questa ultima è visibilmente in minoranza, se fosse il contrario non saremmo in queste condizioni di chiara sudditanza in questa Nazione e tanto più qui al Sud, che "come ti muovi ti buttano la colla" (così mi disse una persona tanti anni addietro).

    Di Blogger Adduso, Alle 10 dicembre 2009 22:58  

  • In realtà, caro Adduso,
    sono un po' preoccupato.
    Il despota Silvio, non si ferma davanti a nulla, non fossimo in Democrazia, sarebbe già padrone assoluto della nazione.
    Hai voglia a portare testimonianze di pentiti, intercettazioni telefoniche ad "anno zero", dove SB parla di "polvere nera" e delle stragi se ne fa quattro risate con Dell'Utri.
    L'ultimo baluardo dopo l'ennesimo tentativo di piegare la giustizia al suo volere... (vedi processi brevi), rimane modificare la Costituzione.

    Sicilia. Lombardo ha stlato un piano per il recupero delle "zone a rischio", il costo dell'opera e di oltre mezzo miliardo di euro.
    La cifra stanziata dal governo Berlusconi è di... 60 milioni, un decimo, e comunque la regione è già affogata nei debiti per offrontare le sole piccole incombenze degli alluvionati.

    Di Blogger BonarRIGO, Alle 11 dicembre 2009 13:19  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]



<< Home page