Il GRIDO (Il Blog su Roccalumera e... non solo)

sabato 17 ottobre 2009

Cons. Francilia. Interrogazione urgente passerella Furci Roccalumera

AL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA
REGIONALE DI MESSINA ON. LE RICEVUTO
-
ALL’ASS.RE DOTT. LINO MONEA
LAVORI PUBBLICI

e.p.c

AL PREFETTO DI MESSINA
C/O PALAZZO DEL GOVERNO
98100 MESSINA

Al GENIO CIVILE DI MESSINA

OGGETTO: PASSERELLA DI COLLEGAMENTO
TRA I LUNGOMARI DI FURCI SICULO E ROCCALUMERA
-
PREMESSO CHE

LA PROVINCIA REGIONALE DI MESSINA, NELL’AMBITO DELLE COMPETENZE STABILITE DALLA LEGGE, HA IL COMPITO DI PROGRAMMAZIONE E DI INTERVENTO IN IMPORTANTI AMBITI DI INTERESSE PROVINCIALE CHE RIGUARDANO VASTE ZONE INTERCOMUNALI IN SVARIATI SETTORI, TRA CUI PRINCIPALMENTE, VIABILITA’, LAVORI PUBBLICI E PROTEZIONE CIVILE.
-
CONSIDERATO CHE

RELATIVAMENTE ALL’OGGETTO DELLA PRESENTE, LA PASSERELLA DI COLLEGAMENTO TRA I LUNGOMARI DI ROCCALUMERA E DI FURCI SICULO, STABILMENTE OPERATIVA DA DIVERSI ANNI, RAPPRESENTA UNA VIA DI FUGA FONDAMENTALE PER IL COMPRENSORIO JONICO, VISTA ANCHE LA SUA VICINANZA ALLO SVINCOLO AUTOSTRADALE DI ROCCALUMERA.
-
CONSIDERATO CHE

I RECENTI E DISASTROSI EVENTI ALLUVIONALI, HANNO MESSO PER L’ENNESIMA VOLTA IN EVIDENZA LE CARENZE INFRASTRUTTURALI DEL NOSTRO TERRITORIO JONICO, PRIVO DI VIE DI COLLEGAMENTO EFFICIENTI E PRIVO DI VIE DI’ FUGA FUNZIONALI, PENSIAMO PER UN ATTIMO COSA SAREBBE SUCCESSO E COSA POTREBBE SUCCEDERE ANCORA, IN CASO DI CALAMITA’ NATURALI ALLA VIABILITA’ DI QUELLA ZONA, IN CUI RICADONO OLTRE DIECI COMUNI , TRA COMUNI COSTIERI E COLLINARI, SENZA LA PREZIOSA BRETELLA DI COLLEGAMENTO CHE IN QUESTI ANNI, OLTRE CHE COME VIA DI FUGA HA NOTEVOLMENTE CONTRIBUITO A DIMINUIRE IL TRAFFICO VEICOLARE SULLA VETUSTA S.S.114.

TUTTO CIÒ PREMESSO CONSIDERATO E RILEVATO,

CHIEDIAMO

AL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA ED ALL’ASS.RE COMPETENTE DI INTERVENIRE IMMEDIATAMENTE PRESSO I VERTICI DEL GENIO CIVILE, ONDE BLOCCARE IMMEDIATAMENTE L’ITER PER LA DEMOLIZIONE DELL’OPERA!!
CI SEMBRA ASSURDO INFATTI, CHE PROPRIO IN UN MOMENTO COSI’ DELICATO PER IL COMPRENSORIO JONICO, IN CUI ANCHE A SEGUITO DELLE RIUNIONI SVOLTESI ALLA PROVINCIA, DOVE E’ CHIARAMENTE EMERSA LA VOLONTA DI POTENZIARE LE VIE DI FUGA E LE INFRASTRUTTURE, PRIVARSI DI UN OPERA COSI’ IMPORTANTE ANCHE SE PROVVISORIA, COME LA BRETELLA DI COLLEGAMENTO TRA FURCI E ROCCALUMERA E’ UN NON SENSO RISPETTO ALLE CRITICITA’ EVIDENTI DEL TERRITORIO.
Messina, 16/10/2009
CONSIGLIERE PROVINCIALE
Antonino Muscarello
Matteo Francilia
-
"Nel pubblicare l'interrogazione dei Consiglieri Provinciali Matteo Francilia e Antonino Muscarello, non intendiamo fare altro se non rafforzare i motivi che gli stessi hanno elencato sopra e unire la nostra voce alla loro. Come potrete voi stessi verificare, la questione della 'Passerella' fra Furci e Roccalumera è stata dal sottoscritto più volte evidenziata ed attenzionata con dovizia di particolari e finalità. Anche su Facebook è nato un gruppo che si oppone alla demolizione della 'Passerella', di cui io faccio parte".

"Nella FOTO sopra, l'intervento del Sindaco Miasi, dell'Assessore Santisi, di alcuni Consiglieri e di diversi cittadini, (nella serata del 2-10-09), mentre il demolitore era già al lavoro. Il giorno dopo il danno era gia riparato dal Comune"
_____________________________________

Etichette: ,

1 Commenti:

  • FACEBOOK
    Oggetto: NON DEMOLIRE LA BRETELLA TRA ROCCALUMERA E FURCI SICULO

    dal sito ufficiale del Comune di Roccalumera

    Non solo, sono state raccolte oltre mille firme per non demolire la bretella viaria che collega il lungomare di Furci a quello di Roccalumera, ma l’argomento è stato messo anche all’ordine del giorno del consiglio comunale che si riunirà oggi 29/10. Difatti il gruppo di maggioranza ha fatto mettere in discussione la “Salvaguardia della passerella carrabile posta sul torrente Pagliara tra Roccalumera e Furci Siculo” che sarà dibattuta tra gli ultimi argomenti. Il presidente del civico consesso, arch. Antonio Garufi, insieme agli altri consiglieri, intende organizzare una crociata, perché, ha fatto capire, è inconcepibile distruggere una strada, così utile e importante per gli automobilisti e per la collettività, quando mancano vie di comunicazione, strade di accesso e collegamenti viari.

    La bretella posta sul greto del torrente Pagliara e che di fatto unisce l’abitato di Roccalumera con quello di Furci Siculo, è stata realizzata un paio di anni addietro dall’Anas. L’opera è stata costruita per la momentanea chiusura della Statale 114 Messina Catania, proprio all’altezza del ponte Pagliara. Per rifare il manto bituminoso e mettere in sicurezza il ponte, l’Anas impiegò alcuni mesi. Per consentire agli automobilisti, ai pedoni ed ai mezzi pesanti di spostarsi da Roccalumera a Furci, e viceversa, è stata costruita una strada alternativa, di collegamento tra i due lungomari. Questa strada è diventata adesso determinante per lo smaltimento della viabilità, dal momento che gli automobilisti, per passare da un comune all’altro, invece di fare il giro attraverso il ponte Pagliara, troppo problematico, con perdita di tempo ed anche pericoloso (perché si passa davanti lo svincolo autostradale, sede di svariati incidenti) preferiscono percorrere la bretella sul lungomare. Ma adesso il Genio Civile intende demolirla. I sindaci dei due comuni, Gianni Miasi e Bruno Parisi, si sono appellati, come pure i consiglieri provinciali della zona jonica, con in testa Matteo Francilia. Ma il bulldozer, a quanto pare, è già pronto.

    Di Anonymous Anonimo, Alle 29 ottobre 2009 12:20  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]



<< Home page