Il GRIDO (Il Blog su Roccalumera e... non solo)

mercoledì 6 maggio 2009

"papi" Berlusconi. Uno scandalo all'italiana?




















Ho seguito i TG, ho letto i giornali, poi... ho ascoltato con una certa attenzione uno dei recenti commenti (su You Tube) di Marco Travaglio. Tale commento, verteva su quanto a sua volta recentemente pubblicato sulle principali testate giornalistiche italiane a proposito del caso "Berlusconi va con le minorenni?". Dalle dichiarazioni della moglie, sembra che sia in dubbio l'equilibrio psichico del Presidente del Consiglio. Veronica ha dichiarato: "Non posso stare con uno che va con le minorenni". Lei si riferisce alla ragazza Noemi, il cui diciottesimo compleanno il Premier è andato per festeggiare. La ragazza lo chiama "papi" o "paino". Veronica dice: "Ho cercato di aiutarlo come si fa con una persona che non sta bene, ho pregato chi gli sta accanto di aiutarmi in questo, ma è stato tutto inutile". Non stiamo parlando di salute fisica ma mentale.

Le dichiarazioni gravissime di Veronica Lario quindi, non riguardano solo la sfera privata familiare del Premier Silvio Berlusconi, ma saremmo di fronte a problemi di dibattito pubblico. Basta fare un giro fra i siti internet, è ad es. su "ilmessaggero.it" (LEGGI), leggiamo: "Sondaggi in calo".

Berlusconi ha dichiarato ai giornali (fra cui a "La Stampa" e "Repubblica") : "mia moglie è cascata in un trannelo come un'ingenua, ma su di lei non dico niente di male" aggiungendo: "la storia delle veline è una macchinazione", e ancora: "so da chi è stata consigliata o meglio sobbillata, la verità verrà fuori, il divorzio potrei chiederlo io". Su Repubblica ha dichiarato: "Se vuole così, ora saremo durissimi". Forse, il termine "durissimi", richiama ad un passato durante il quale Berlusconi ha dimostrato di essere implacabile contro chi gli sbarrava al strada. E' stato "durissimo" contro il pool di "mani pulite", contro "Stefania Ariosto", contro "Indro Montanelli", conto Biagi, contro "Sabrina Guzzanti", contro Santoro, contro Grillo. Questi nomi, ci ricordano qualcosa? Ricordiamo l'epurazione di tanti giornalisti, seguita dalla squalifica morale degli stessi attraverso l'uso dei mezzi di informazione controllati da SB, per far intendere al popolo che l'epurazione era sta cosa buona e giusta?

Adesso, certamente la stampa e la televisione faranno di tutto per depistare l'opinione pubblica su tale "caso". Infatti, basta ragionare sull'apparizione del Premier nella trasmissione di ieri sera a "Porta a Porta". E' ovvio, che perfino il più che probabile divorzio del premier, debba per adesso essere messo nel cassetto e debba essere trovata una bonaria intesa di facciata, viste le ormai imminenti elezioni europee. Ma attenzione: a voler essere obbiettivi, pur non abbassando lo sguardo di fronte ai fatti, lo "scandalo Berlusconi" (vero o falso che sia), che tanto ricorda una vecchia vicenda americana fra un certo Clinton ed una giovane segretaria "sottoscrivania", o ancora... fa pensare ad un "vizietto sadomaso" balzato alle cronache, riguardante nientemeno che un certo Max Mosley, per gli oppositori partitici e nemici di Silvio non è altro che una ghiotta occasione per sferrargli un colpo ferale o comunque per fiaccarne quella sicurezza, che SB in questi anni si è costruito a suon di spallate al Potere.

Come in un'incontro di boxe, l'avversario sul ring, che in questo caso potrebbe essere il PD, ma anche "L'Unione di Centro" di Ferdinando Casini (che fra il suo schieramento per le Europee, ha nientemeno il principe Emanuele Filiberto di Savoia), o altri ancora, avendo finalmente individuato il punto debole sanguinante sul vecchio Cavaliere, non farà altro che colpire sempre e solo lì. Come tutti sanno, SB è uno che vive della e sulla popolarità, vive di sondaggi per il potere. Far vacillare il consenso del popolo proprio adesso, ad un passo dall'onnipotenza, perdipiù insinuando nella gente che il "Magico Silvio" è ormai un vecchio squilibrato che va con le minorenni, potrebbe decretare l'inizio della sua fine. La fine di una brillante e ineguagliabile carriera.

Secondo me, sebbene anche Al Capone sia stato infine messo in galera solo per aver evaso il Fisco, non è assolutamente guisto che oggi SB "cada" per la minore delle sue colpe, quando tale perversione (l'insano piacere sessuale), è più che generalizzata a tutti i livelli della politica e, della società moderna e passata.
__________________________________________________
Veline al Potere Europeo: (ECCOLE)

Etichette: ,

2 Commenti:

  • Invece, dove sono finite le Donne del centro sinistra ?

    Questa "ombrosa" campagna contro le donne, con l'alibi che sono del centro destra e quindi non si sa come siano arrivate ai vertici della politica e delle Istituzioni, è tanto meschina quanto chiaramente figlia dei complessi di macismo e virilità degli uomini italiani, così come della insoddisfazione esistenziale (sessuale) delle donne italiane.

    Vergognatevi i maschi, se siete ancora "menzi masculi" pensanti e non solo “scimpanzé beta”, e vergognatevi soprattutto le donne, che visceralmente continuate a favorire la secolare disuguaglianza tra i sessi, come se le donne debbano fare solo le “sante in croce" o le "prostitute", mentre gli uomini hanno avuto questo dono divino di potere assumere qualsiasi “ruolo”.

    Invece è ora che le donne del centro sinistra controbilancino, ponendo inteligenza, impegno, nuove idee, nuove ricette, nuovi progetti e soprattutto (quello che non fanno più i loro "stanchi" colleghi uomini) scendere tra la gente, attivare associazioni, circoli, incontrare le persone, le donne, i giovani, gli anziani, ecc.

    Andando, solo, a Ballarò, ad Anno Zero, ad Exit, ecc. , seduti comodamente in poltrona a dissertare, voti e consenso non se ne hanno.

    Di Blogger Adduso, Alle 10 maggio 2009 13:02  

  • Ovviamente il mio "vergognatevi" è generico.

    Di Blogger Adduso, Alle 10 maggio 2009 13:44  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]



<< Home page