Il GRIDO (Il Blog su Roccalumera e... non solo)

martedì 29 settembre 2009

Brolo, sciopero della fame per Giuseppe Pizzino. A rischio 200 posti di lavoro

Orgoglio e dignità. Credendo di fare cosa gradita, riporto quanto giuntomi oggi su Facebook a riguardo di una famosa camiceria (la "Castello" di Brolo - ME), la quale, avendone assoluto bisogno, ha chiesto un prestito alla banca del gruppo Unicredit per un importo di 1,4 milioni di euro. Da parte del Gruppo Bancario, pare siano stati chiesti quali garanzie beni per 6 milioni di euro, cifra che l'imprenditore Giuseppe Pizzino non può garantire. Intanto, mentre la gente è in strada da giorni a implorare aiuto alle istituzioni, l'imprenditore Pizzino continua il suo sciopero della fame, costantemente monitorato dai medici.
-
I giorni di estenuante sciopero della fame passano veloci ma continuano a produrre risultati: l'intervista concessa al coraggioso Giuseppe Pizzino dal programma "Linea Notte" di Rai Tre è infatti la testimonianza che qualcosa si muove anche a livello nazionale. Orgogliosa difesa di un'azienda VIVA fatta di gente volenterosa e pronta ad ogni sacrificio per tutelare il proprio lavoro ma anche composta Dignità di chi lotta per una causa più che giusta, sono i sentimenti che sono trapelati da quei pochi ma preziosissimi minuti di diretta nazionale, sentimenti che ci accomunano.
Conforta la visione di Dora e Michela insieme al padre, Giuseppe Pizzino: una famiglia unita nella preoccupazione e nella battaglia.
-
Rinfranca la compattezza dell'altra famiglia, ancora più grande e ancora più coesa nel sostenere le proprie idee e il proprio futuro, la grande famiglia Castello.
-
Rincuora la vicinanza delle istituzioni, ieri sera rappresentate dal sindaco di Brolo Salvuccio Messina e dal sindaco di Ficarra Basilio Ridolfo, attenti e solidali con la gente del proprio territorio.
-
La lotta contro questo sistema ingiusto è ancora lunga, ma la speranza cresce ed oggi sarà una giornata piena di appuntamenti e occasioni utili per porre rimedio a questa triste situazione.
-
Gli aggiornamenti sulle attività di supporto alla causa Castello continueranno ad arrivare puntuali grazie a Mario Maraffa, responsabile del gruppo gemellato "Piazza Castello spa", e grazie anche ai giornalisti locali sempre vigili e sensibili.Continuiamo così, compatti, dirigenti e dipendenti, amici e simpatizzanti, gruppi spontanei e giornalisti perché, insieme, tutto è possibile!
-
Stamattina il Sindaco di Piraino Giancarlo Campisi e i delegati sindacali sono stati a Palermo per seguire la vicenda Irfis (il famoso finanziamento da 1,4 milioni di euro accordato ma mai partito) ma è stato solo il primo round, il secondo si disputerà Venerdì.
Nel primo pomeriggio invece, come da programma, sono arrivati a Brolo gli esponenti della provincia: il presidente Nanni Ricevuto insieme all'assessore al lavoro Renato Fichera e al consigliere gioiosano Giovanni Princiotta.
-
"Eppur si muove"!Non sappiamo quanto questo movimento sarà efficace ma di certo è più utile di tanti colpevoli silenzi e di tante mani in tasca, aspettando che arrivi l'inverno.
Anche ieri sera c'è stato parecchio movimento per via dell'intervista di Giuseppe Pizzino a "Linea Notte" di Rai Tre e, soprattutto, per via delle dichiarazioni spropositate rilasciate da Unicredit alle quali ha prontamente risposto lo stesso Pizzino.
-
Il puntualissimo Mario Maraffa, fondatore del "Piazza Castello spa", ha condiviso i seguenti link: l'intervista e la lettera aperta di Giuseppe Pizzino ad Alessandro Profumo (amministratore delegato del gruppo Unicredit)
Antonino Dovico Lupo
GUARDA: (su Facebook You Tube) (su Facebook il sito)

Giuseppe Pizzino sarà intervistato questa sera (30/09) dai giornalisti di SkyTG24. L'appuntamento è nella fascia fra le 19:30 e le 20:00
_____________________________________

Incontriamoci sul mio profilo FACEBOOK

Etichette: ,

7 Commenti:

  • Oggetto: Germanà & Tremonti

    News dal mondo politico e istituzionale!

    Secondo quanto pubblicato sul profilo dell'On. Nino Germanà (vedi nota in basso), in questi minuti il nostro Giuseppe Pizzino riceverà la visita del Ministro dell'Economia Giulio Tremonti.

    L'On. brolese e il Ministro manifesteranno la loro solidarietà alla gente della Castello e a Giuseppe Pizzino (reduce da una notte in ospedale per via dello sciopero della fame) senza perdere l'occasione per manifestare il loro dissenso circa la scelta di Unicredit di star lontana dalle imprese, snobbando i "Tremonti bond" e rimanendo sorda alle richieste di finanziamento per il rilancio di un'azienda che vuole solo fare quello che ha sempre fatto: lavorare e produrre!

    E' un altro risultato che speriamo possa dare lo slancio per una svolta positiva: forza Castello!!!

    Lupo

    Nota:
    " il ministro Tremonti e l'on. Germanà stamattina incontreranno l'imprenditore Pizzino a Milano sotto la sede di Unicredit. Dichiara Germanà : Unicredit e Intesa San Paolo rifiutando i tremonti-bond vanificano lo sforzo del governo per aiutare le piccole e medie imprese"

    Di Anonymous Anonimo, Alle 30 settembre 2009 11:21  

  • "Daniela Letizia 03 ottobre alle ore 12.30

    A tutte le Organizzazioni Sindacali

    A tutti i Lavoratori del Gruppo Castello

    A tutti i Cittadini


    Io non vedo luce in fondo al tunnel.
    Nel tunnel ci siamo rimasti incastrati.
    Tutti i duri sacrifici di una settimana sono stati inutili.
    Dopo le dimissioni di Pippo Pizzino, più o meno condivisibili ma sicuramente molto sofferte, mi aspettavo che tutti i dipendenti insieme a noi cittadinanza “attiva” saremmo scesi in piazza a gridare che NON SI POSSONO PERDERE 300 POSTI DI LAVORO.
    Non ora, non qui.
    Sappiamo tutti quanto questa possibilità sia drammatica per l’intero comprensorio eppure da ieri il sit-in degli operai è stato sciolto.
    Una protesta si scioglie quando si è ottenuto qualcosa di positivo, oppure quando non c’è più niente da fare.
    Chiedo ai Sindacati, nei quali riponevo grande fiducia, perché questa decisione?
    Dopo la riunione di ieri a Palermo avete avuto risposte certe? Avete abbandonato la battaglia?
    Oggi, la priorità è che i dipendenti percepiscano gli stipendi arretrati o che i dipendenti tutti abbiano la garanzia del posto di lavoro?
    Io concordo con le grandi difficoltà del vivere quotidiano a cui tutti, chi più chi meno andiamo incontro, e il denaro è indispensabile per tirare avanti, senza dubbio. Ma oggi ritengo che la priorità sia un’altra. Guardiamo un po’ oltre e LOTTIAMO affinché TUTTI i posti di lavoro del Gruppo Castello vengano garantiti, e con questi venga garantito il futuro delle famiglie e dell’intera collettività del comprensorio dei Nebrodi.
    Lottiamo, in ogni modo e difendiamolo il Lavoro!
    Questo mi aspetto dal Sindacato che ha una enorme responsabilità nella vicenda Castello.
    Il Sindacato deve difendere innanzitutto il DIRITTO AL LAVORO.
    Invece, a parte la solidarietà espressa in qualche comunicato e la soddisfazione per qualche incontro con vari personaggi politici in cerca di visibilità non ho visto altro.
    MI ASPETTO ALTRO.
    Sono una cittadina che vuole ancora credere nella sua Terra e spero di non vedere infranta una realtà che finora ci ha permesso di vivere e di essere orgogliosi.

    Resto in attesa e, ancora una volta IO STO CON LA CASTELLO.

    Daniela Letizia"

    Di Anonymous Anonimo, Alle 3 ottobre 2009 18:53  

  • Antonino Dovico Lupo ha inviato un messaggio ai membri di Io sto con la Castello!

    --------------------
    Oggetto: Unicredit non si chiude,Irfis ai ferri corti

    A qualche giorno dalla notizia shock delle dimissioni di Giuseppe Pizzino, le acque attorno alla Castello sembrano non placarsi ancora.

    Il dialogo con Unicredit continua anche se non sembra possa portare chissà quali risultati, in compenso la situazione con l'Irfis (l'ente regionale che dovrebbe elargire il prestito accordato tempo addietro al gruppo Castello) dopo l'incontro avvenuto Venerdì scorso si è definitivamente complicata.

    Quello che sembrava un finanziamento da parte dell'Ente scontato, è divenuto terreno di scontro!
    Qualche dettaglio modificato, qualche proposta diversa da quelle già paventate in passato e la situazione è rapidamente precipitata.

    La prossima mossa, a questo punto, potrebbe essere una clamorosa protesta messa in piazza proprio per contestare la nuova presa di posizione da parte dell'Irfis ed ottenere quanto era stato promesso senza modificare le condizioni già stabilite.

    La partita non è ancora finita!

    Lupo

    Di Anonymous Anonimo, Alle 7 ottobre 2009 15:29  

  • Antonino Dovico Lupo ha inviato un messaggio ai membri di Io sto con la Castello!

    Oggetto: La Castello ad Anno Zero

    "Il caso Castello sarà ancora una volta sotto i riflettori! Domani sera, Giovedì 22 Ottobre,nella trasmissione Anno Zero di Michele Santoro, interverrà la figlia maggiore di Giuseppe Pizzino, Michela. Appuntamento per le ore 21:00 su Rai Due. Lupo"

    Di Anonymous Anonimo, Alle 22 ottobre 2009 09:26  

  • Antonino Dovico Lupo ha inviato un messaggio ai membri di Io sto con la Castello!

    --------------------
    Oggetto: Il cuore e il paradosso

    Ieri sera è andato finalmente in onda il servizio di "Anno Zero" sulla nostra causa Castello.

    Di quelle parole, di quegli sguardi rimane impresso il cuore che c'è dentro un'azienda che è lo stesso per imprenditori e dipendenti, ma anche il paradosso di una realtà che soffre, è vero, ma che progetta un modo per uscire dalla morsa della crisi ed assumere, ancora.

    Caro sistema economico, il cuore ce lo abbiamo ancora e ce lo giochiamo a colpi di paradosso: la crisi ci mette in ginocchio? Noi progettiamo, speriamo e vogliamo andare avanti!

    La validità di un piano di rilancio ritenuto assai valido da chiunque lo abbia letto, il coraggio imprenditoriale e lo spirito di sacrificio di centinaia di lavoratori provati da mesi difficili e da cattivi presagi possono valere un pò di fiducia da parte di questo sistema?

    Io, in fondo, lo spero ancora: spero che le banche possano scoprire solo un pizzico della fiducia che abbiamo noi, nonostante tutto, verso questo futuro, e che gli enti preposti possano dare una mano per continuare, magari stravolgendo i piani, ma in maniera positiva.

    C'è il piano, c'è la gente, c'è il cuore, c'è la speranza che il cinico sistema economico, stavolta, mostri il suo lato umano e scommetta con noi su un domani di certezze.

    Io sto con la Castello, ancora e nonostante.

    Lupo

    Di Anonymous Anonimo, Alle 24 ottobre 2009 09:26  

  • Antonino Dovico Lupo ha inviato un messaggio ai membri di Io sto con la Castello!

    Oggetto: Ultime

    "http://www.facebook.com/l/02f5a;www.glpress.it/wordpress/?p=18063"

    Giuseppe Pizzino, accusato di essere mafioso.

    Di Anonymous Anonimo, Alle 27 ottobre 2009 09:16  

  • Antonino Dovico Lupo ha inviato un messaggio ai membri di Io sto con la Castello!

    --------------------
    Oggetto: La lettera

    A distanza di molte settimane dai fatti della Castello, nulla più abbiamo saputo e a farsi sentire, adesso, è la voce di un dipendente che, con la sua lettera aperta, esprime tutti i sentimenti di chi in questo momento vive nel buio.

    http://www.facebook.com/l/9c7ba;www.scomunicando.it/cronaca-provinciale/camiceria-castello-perche-essere-figli-di-un-dio-minore.html

    Grazie a Daniela Letizia e agli amici di Scomunicando che, come noi , ancora stanno con la Castello!

    Lupo

    Di Anonymous Anonimo, Alle 11 dicembre 2009 19:50  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]



<< Home page