Il GRIDO (Il Blog su Roccalumera e... non solo)

martedì 4 maggio 2010

ROCCALUMERA. TEATRINO DI PAESE: La minoranza attacca... Miasi risponde.

IL COMUNICATO STAMPA DELLA MINORANZA, TITOLAVA IERI:
Roccalumera: Miasi chiede aiuto alla minoranza.

A Roccalumera continua a farla da protagonista la sentenza della Corte dei Conti che ha ordinato al Palazzo Municipale di mantenere gli equilibri di bilancio, rimettendo in ordine i conti pubblici. Come si ricorderà nell’ultimo Consiglio Comunale è stata votata una delibera proposta dal capo gruppo di maggioranza, Rita Corrini, in forza della quale l’Amministrazione Comunale ha falcidiato le integrazioni orarie dei contrattisti e degli altri precari del comune, anche se, precisa il capogruppo di minoranza Pippo Campagna, che è bene che i cittadini sappiano che non tutti i precari avevano avuto le integrazioni orarie, anzi proprio i precari storici del comune, che hanno, fin dall’inizio prestato la propria attività con professionalità, senso di responsabilità e con spirito di sacrificio, non hanno avuto alcuna integrazione oraria, con buona pace del principi di eguaglianza e di democraticità sempre decantati è mai attuati dal sindaco Giovanni Miasi. Rimaniamo basiti, commentano i consiglieri del gruppo di minoranza Pippo Campagna, Natia Basile, Elio Cisca, Marco Maccarrone, Carmelo Spadaro e Andrea Vadalà, innanzi alle dichiarazioni rese dal sindaco alla stampa, esternazioni con le quali Miasi chiede alla minoranza di avanzare proposte, che non siano demagogiche, a suo insindacabile giudizio, ovviamente, dimenticando che le proposte dovrebbe farle la maggioranza, proprio perché il sindaco dopo aver devastato il bilancio comunale con una politica basata sugli sprechi, sulle regalie, e su spese demagogiche che hanno portato ad una situazione finanziaria fuori controllo, ora, essendo ormai alla deriva chiede aiuto alla minoranza. Strano modo di comportarsi questo, va giù duro Campagna, il sindaco non si è mai rivolto alla minoranza quando ha programmato e attuato con lucida determinazione lo scempio finanziario del comune, ora che è a rischio anche il pagamento degli stipendi dei dipendenti pretende proposte dalla minoranza, segno questo che ormai non ha più neanche una maggioranza che lo supporta. No grazie conclude Campagna, noi rimaniamo fedeli al ruolo che ci hanno dato gli elettori ovvero quello di fare vigilanza e controllo sull’operato dell’amministrazione.. Per altro, aggiunge il consigliere Natia Basile, il gruppo di minoranza in tante occasioni ha presentato numerose proposte che la maggioranza, il più delle volte su suggerimento del sindaco e dei suoi Assessori, ha rigettato aprioristicamente per partito preso. Un esempio per tutti, taglia corto Natia Basile, la proposta sulla sistemazione dei locali della mensa scolastica, sulla diminuzione del buono mensa e sulla riorganizzazione del servizio. La minoranza, precisa il consigliere Basile, non si è mai sottratta e, non lo farà neanche questa volta, alle proprie responsabilità ma per far questo il sindaco e la sua maggioranza devono avere prima, il coraggio di dire la verità sullo stato dei conti pubblici ai cittadini, confessare il proprio fallimento e predisporre nel contempo un vero piano di risanamento chiudendo, una volta per tutte la stagione degli sprechi.
La minoranza consiliare di Roccalumera
-
OGGI, LA RISPOSTA DI MIASI:
Risponde il Sindaco Gianni MIASI al comunicato della minoranza: “ E’ pur vero che dinnanzi alle banalità portate alla ennesima potenza non c’è molto da rispondere.
Se la minoranza avesse la compiacenza di specificare quali siano stati gli sprechi del comune, le regalie, le spese demagogiche avremmo almeno argomenti da discutere.
I consulenti, tranne uno, sono stati nominati tutti a titolo gratuito.
Le spese le abbiamo ridotte all’osso e veramente non saprei cosa altro ridurre.
Per quanto riguarda i precari abbiamo stabilizzato tutti, qualunque fosse la loro collocazione politica ed amministrativa, come peraltro era doveroso fare. Abbiamo concesso la integrazione a quei precari che svolgono un ruolo tecnicamente essenziale ( ufficio tecnico e vigili urbani).
Se qualcuno dei precari storici volesse, ad esempio, transitare nell’area dei vigili urbani o, avendone la competenza specifica, nell’area tecnica ,certamente non mi tirerei indietro.
Avevo chiesto, senza ironia,che la minoranza avanzasse delle idee che, magari, potevano rivelarsi utili.
Ma, come al solito, vincono la polemica e la politica del “ tutto è da buttare”
Se la minoranza ritiene che questo sia il percorso migliore per svolgere efficacemente il proprio compito di controllo non sarò certo io a dire loro cosa devono fare.
Fate pure.

Etichette: , ,

1 Commenti:

  • MA... IL MATCH CONTINUA...

    Roccalumera: La minoranza ribatte punto su punto

    E’ tipico di colui che, essendo povero di argomenti, anziché replicare nel merito sui singoli argomenti trattati nell’ultimo nostro comunicato, affrontandoli compiutamente, fugge tacciando la minoranza di affermare delle banalità.
    Per la verità dobbiamo con rammarico prendere atto, precisano i consiglieri di minoranza Giuseppe Campagna, Natia Basile, Elio Cisca, Marco Maccarrone, Carmelo Spadaro e Andrea Vadalà, che il Sindaco, in questa occasione, ha mostrato scarsa sensibilità al limite della non curanza rispetto a tutti i precari del Comune che vivono una situazione di disagio e precarietà per il loro futuro lavorativo che diventa sempre più incerto. Altro che banalità.
    Sul punto, precisa il capo gruppo di minoranza Campagna, il Sindaco Miasi non appena affronta nel merito qualche argomento rivela, come in questo caso, di affrontare i problemi con estrema superficialità a meno che, e questo sarebbe ancor più grave, il Sindaco non abbia mentito sapendo di mentire, perché è giusto chiarire che mentre nel nostro comunicato noi dicevamo che non a tutti i lavoratori precari era stata riconosciuta l’integrazione oraria, il Sindaco risponde affermando di aver stabilizzato tutti i precari.
    Non vorremmo dare al Sindaco un dispiacere ma siamo costretti a ricordare che non tutti i precari del comune di Roccalumera sono, ad oggi, stabilizzati come lo stesso Sindaco ha improvvisamente dichiarato. Tutt’altro.
    Qualcuno, continua Campagna, dovrebbe spiegare al Sindaco che vi è una differenza abissale tra la stabilizzazione dei precari e l’integrazione oraria. Qualche altro, poi, dovrebbe informarlo che dovrebbe essere l’Amministrazione Comunale ad evidenziare quali sono i settori carenti di organico e richiedere ai lavoratori precari se intendono transitare in altre aree. A noi non risulta che l’Amministrazione Miasi lo abbia mai fatto.
    Noi però, conclude Campagna, intendiamo rassicurare il Sindaco, infatti lo comprendiamo benissimo. Non può, da solo, occuparsi di tutto, impegnato com’è a presenziare continuamente a convegni e manifestazioni varie.

    I Consiglieri del Gruppo di Minoranza

    Di Anonymous Anonimo, Alle 5 maggio 2010 17:27  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]



<< Home page